La piccola rivoluzione LEGO® dei primi anni ’90

Una delle pietre miliari della storia LEGO® è stata sicuramente l’introduzione della minifig nel 1978. Per quelli che come me sono nati solo alcuni anni dopo, è come se la minifig fosse sempre esistita e, se non fosse per le immagini dei set vintage presenti in rete, non riusciremmo neanche a immaginare una città, un’astronave o un castello LEGO senza i classici omini.
Eppure anche noi abbiamo assistito ad un’altra piccola rivoluzione, che avvenne fra la fine degli anni ’80 e i primi anni ’90: in pochi anni LEGO introdusse parecchie novità, alcune che ebbero un impatto immediato e altre che costituirono il “seme” delle evoluzioni degli anni successivi. Ve le voglio raccontare in questo articolo.

Arrivano i pirati!

Pirati (dal catalogo 1989)
Nel 1989 il tema Pirati si affiancò ai tradizionali Città, Spazio e Castello. Fu in questo che per la prima volta apparvero minifig con facce diverse dal sorriso standard. Un pirata senza barba e benda probabilmente non avrebbe avuto molto successo!
Negli anni successivi cominciarono ad essere prodotte facce diverse anche per gli altri temi, dando luogo a una sempre maggiore diversificazione che negli ultimi anni ha raggiunto l’apice.

Electric System

Negli anni ’90 e ’91, il sistema elettrico a 9V, già introdotto nel 1986 per i set Light&Sound e per la Monorotaia, soppiantò definitivamente i precedenti sistemi a 4.5V e 12V.

Lego Technic 8720 Motor set
Nel 1990 furono aggiornati i set Technic. In quell’anno fu rilasciata la prima versione del Technic Control Center, primo precursore del Mindstorms.

Lego Train 4563
Nel 1991 il sistema a 9V fu esteso anche ai treni, mandando in pensione il mai troppo rimpianto sistema a 12V. ll set Metroliner di quell’anno è uno dei più ricercati dai collezionisti e ne uscì una riedizione nel 2001.

Il sistema Power Functions, attualmente in commercio, funziona ancora a 9V e, grazie a questo connettore, mantiene la compatibilità con tutti gli accessori a 9V prodotti, compresi i Light&Sound di ben 28 anni fa!

Un paradiso immerso nel rosa

Paradisa (1992)
Nel 1992 fece il suo esordio il tema Paradisa. Oltre ad essere il primo tema dedicato alle bambine (se escludiamo i gioielli Scala degli anni ’70), a cui seguirono Belville e Friends (che ne ha ripreso molti aspetti), in esso apparvero per per la prima volta alcuni elementi curvi, ora molto comuni. Furono solo i primi di una lunga serie di elementi che resero l’aspetto dei set LEGO sempre più realistico.

Pezzi curvi apparsi nel 1992

Inoltre, se si ignorano rare eccezioni precedenti come il Maersk Blue e il Fabuland Brown, nel tema Paradisa la tavolozza dei colori LEGO si allargava per la prima volta per includere colori diversi da quelli classici: Pink e Dark Pink (nel 1994). Da allora l’inclusione di nuovi colori fu sempre più frequente.

Alcuni speciali elementi Technic

Nel tema Technic, due nuovi elementi vennero introdotti rispettivamente nel 1989 e nel 1991: il Liftarm 1 x 4 Thin with Stud Connector e Liftarm Triangle Thin.

Liftarms (1989, 1991)

Sembrerebbe un evento poco importante, se non fosse per il fatto che si tratta dei primi elementi studless (privi dei bottoni d’incastro dei mattoncini tradizionali) che di lì a una decina d’anni avrebbero soppiantato i classici brick forati cambiando completamente l’aspetto dei set Technic.

Una nuova compagnia petrolifera

Lego 6594 autobotte Octan
Come ultima curiosità, voglio segnalare che la famosa compagnia petrolifera di fantasia Octan, di cui Lord Business è presidente, fu introdotta proprio nel 1992. Fino all’anno prima, LEGO utilizzava il marchio Shell nei propri set.

Riferimenti

Spero di avervi incuriosito riguardo questo periodo del mondo LEGO. A vantaggio di chi non l’ha vissuto, perchè troppo grande o troppo piccolo, allego i link ai cataloghi di quegli anni, scansionati su Peeron:

Buona lettura!

Cosa ne pensi? Puoi dire la tua anche nel nostro Forum