Parisian Restaurant, personaggi Technic e la versatilità degli elementi LEGO®

Abbiamo visto in questo articolo come i costruttori più “arditi” riescano ad utilizzare nelle proprie creazioni i pezzi più inusuali, in contesti del tutto diversi da quello del set di provenienza dell’elemento.

In realtà, anche i designer LEGO lo fanno molto spesso. La creazione di un nuovo stampo è un’operazione costosa e per ammortizzare l’investimento è ovviamente opportuno che un elemento venga utilizzato in più set. Per questo motivo, e grazie alla fantasia dei designer, può capitare che elementi inizialmente concepiti per un uso molto specifico vengano successivamente utilizzati in modo completamente diverso. E non è affatto raro che l’utilizzo “secondario” dell’elemento diventi poi quello predominante, mentre quello “originale” diventi meno comune o addirittura scompaia del tutto.

Per fare alcuni esempi mi riferirò ad uno dei più bei set LEGO prodotti recentemente: il Parisian Restaurant.

L'ingresso del Parisian Restaurant

L’ingresso del Parisian Restaurant

Avete fatto caso a come sono realizzati i due pali che reggono la pensilina davanti all’ingresso del ristorante? In essi è utilizzato un elemento particolare, caratterizzato dall’avere una terminazione a forma di pin Technic e l’altra adatta a entrare in una clip.

Elementi utilizzati nei pali dell'ingresso del Parisian Restaurant

L’elemento Bar 8L with Stop Rings and Pin utilizzato nei pali dell’ingresso del Parisian Restaurant

Se si ragiona in una scala più grande di quella minifig, la forma di questo elemento ricorda qualcos’altro… si tratta infatti delle racchette da sci per le figure Technic della serie Arctic del lontano 1986! Sì, perché, a differenza di oggi, per un lungo periodo (dal 1986 al 2000) diversi set Technic furono dotati di personaggi. L’estremità più grossa della racchetta si inseriva nella mano di queste figure, che aveva appunto il diametro interno uguale a quello di un foro Technic.

Il personaggio Technic a sinistra impugna le racchette da sci in un set della serie Arctic del 1986

Evidentemente chi progettò questo elemento fu molto lungimirante. Perché, interrogando il database di Bricklink, si scopre che negli anni successivi, dal 1990 in poi, esso apparve nei set più disparati: Pirati, Model Team, Star Wars e molti altri, mai più come racchetta da sci. Questa versatilità gli ha permesso di essere “vivo” ancora oggi, 14 anni dopo la “scomparsa” della figura Technic per il quale era stato creato!

Il Parisian Restaurant ci offre molti altri esempi di elementi utilizzati in un contesto diverso da quello per cui erano stati concepiti inizialmente. Nel retro dell’edificio, la grondaia è realizzata con una terza racchetta da sci e con due barre tenute assieme dal manico di una spada laser.

Un manico di spada laser tiene assieme la grondaia del Parisian Restaurant

Un manico di spada laser tiene assieme la grondaia del Parisian Restaurant

Abbiamo poi cannocchiali usati come pilastri, braccia meccaniche usate per i capitelli, croissant come decorazioni, un cancello usato come pensilina, bottiglie che rovesciate diventano lampadine di abat-jour…

Alcuni dettagli di utilizzo creativo di elementi LEGO nel Parisian Restaurant

Alcuni dettagli di utilizzo creativo di elementi LEGO nel Parisian Restaurant

In conclusione, LEGO stessa ci insegna che i limiti nell’utilizzo di determinati elementi risiedono solo nella fantasia di chi li utilizza!

Cosa ne pensi? Puoi dire la tua anche nel nostro Forum