Minifig personalizzate: Mandrake il mago

Le Minifigures™ da collezione di LEGO® sono una delle serie più fortunate degli ultimi anni. Sono tantissime, e ne arrivano di nuove in continuazione, una vera tragedia per il portafogli di un AFOL.

Al momento siamo a dodici serie ufficiali, più due serie a tema (quelle del LEGO Movie™ e quelle dei Simpson™) e una celebrativa (quella delle olimpiadi di Londra 2012), ed al momento niente fa supporre che si interrompa il susseguirsi delle uscite.

Non si può decidere in anticipo quale ti capita, per cui i “doppioni” abbondano. Come in tutto quello che riguarda i mattoncini, niente va sprecato: i pezzi dei doppioni possono essere riutilizzati per comporre personaggi nuovi o diversificare quelli esistenti.

Alien Bricks

Quando tutto questo non basta, entriamo in un mondo a parte: quello della personalizzazione delle minifig. E’ un argomento un po’ controverso, ed i puristi storcono il naso, come è facile aspettarsi: introdurre materiale estraneo o, peggio, modificare un elemento LEGO!? ORRORE!

Eppure è un settore che ha molto seguito, tanto che su Eurobricks (uno dei luoghi più frequentati dagli AFOL europei, e di tutto il mondo) c’è una sezione apposita dedicata alla personalizzazione delle minifig.

Non solo, ad aggravare il malessere dei puristi, ci sono piccole attività commerciali dedicate a fornire materiale appropriato. Ad esempio:

  • BrickArms – un sito che vende armi e accessori “da guerra” per ambientazioni a partire dalla Seconda Guerra Mondiale, passando per i reparti speciali degli eserciti moderni e finendo alle armi fantascientifiche.
  • eclipseGRAFX – qui sono specializzati nella stampa di serigrafie su mattoncini e parti di minifig, per sopperire a particolari esigenze: abbigliamento, accessori, lattine di bibite, snack,
  • BrickForge – simile a BrickArms, dedicato principalmente all’ambiente militare, ma si possono trovare anche altri oggetti: vari tipi di bottiglie, scooter, qualche strumento musicale e qualche altro attrezzo.
  • Brickizimo – vende principalmente minifig già pronte, anche queste a tema militare
  • BrickStix – adesivi riutilizzabili per i mattoncini. Qui i temi sono vari, non solo a carattere militare.
  • BrickWarriors – anche qui siamo nel campo militare, però curiosando nel catalogo capita di trovare qualche accessorio interessante, come il grappolo d’uva, l’incudine, la pergamena e una cetra per creare il vostro imperatore romano.
  • Minifig.cat – sempre accessori a tema militare
  • MinifigWorld – ancora a tema militare, di particolare hanno i piedistalli simili a quelli dei soldatini classici per mettere in posa le minifig
  • The Little Arms Shop – sempre a tema militare, specializzati per le armi relative al tema StarWars™
  • ChromeBricks – vasto assortimento di parti originali LEGO, con la cromatura in vari colori.

I prezzi sono vari, dai pochi centesimi per piccoli accessori a qualche decina di euro per le minifig complete.

Fino a dove?

La personalizzazione ha, naturalmente, diversi gradi:

  • la semplice composizione di parti originali in un differente personaggio, senza modificare nulla nei pezzi o nei materiali
  • l’inclusione di materiale non LEGO, come ad esempio armi o accessori non originali, o materiali tipo stoffa e carta
  • la modifica vera e propria con adesivi, colle e vernici, utilizzando tecniche e strumenti proprio del modellismo

Il purista usa soltanto il primo tipo, e vede il secondo con soltanto un po’ di ostilità, anche perché le parti originali non vengono modificate in nessun modo. Il terzo tipo è considerato dal purista come l’abominio.

The SPA'I'CE Girl

Il nostro Master, ad esempio, ha un debole (che condivido) per la serie Classic Space di LEGO, quella col logo del pianeta e dell’astronave, per intenderci. Ultimamente ha trovato il modo di produrre minifig e brick con il logo Classic Space, come quelle nella foto sopra, che al momento LEGO usa soltanto per qualche set ufficiale (Exo suit e Benny Spaceship).

Facciamo un esempio

Per non far scappare tutti i puristi dal nostro sito, ora facciamo un semplicissimo esempio di personalizzazione, ma ci fermeremo al secondo tipo, ed introdurremo un solo materiale estraneo, la carta.

Per il resto, servirà un po’ di tempo e, come sempre, pazienza e mani libere.

"Abra-brick-abra"

“Abra-brick-abra” ed il mago è pronto.

Ecco il risultato, abbastanza vicino all’originale.

Il mago della Serie 1 delle Collectible Minifigures™

Il mago della Serie 1 delle Collectible Minifigures™

La base di partenza è ottima, c’è già quasi tutto per creare il nostro Mandrake, manca il mantello.

Gli ingredienti per il nostro esperimento

Gli ingredienti per il nostro esperimento

Gli ingredienti sono: forbici, cartoncino leggero rosso (120g/m²), pinza per bucare i fogli, pennarello blu o nero. Il righello è opzionale, possiamo prendere le misure anche ad occhio.

Buchiamo il cartoncino con la pinza vicino ad un angolo, e con le forbici ritagliamo un triangolo al cui vertice c’è il buco che abbiamo fatto. La dimensione del buco fatto con la pinza è perfetta per il “collo” delle minifig.

Il mantello ritagliato

Il mantello ritagliato

Con il pennarello coloriamo un lato del mantello, quello esterno, in modo da farlo diventare nero, o quasi. Attenzione a non prendere un pennarello troppo “carico”, il colore passa facilmente dall’altro lato, macchiando il rosso. Facciamo prima una prova su un altro pezzetto dello stesso cartoncino per capire quanto deve essere leggera la mano di colore.

Asciugato il colore, stacchiamo la testa alla minifig e infiliamo il mantello. Rimettiamo la testa e, delicatamente, diamo una sagoma al mantello, arricciandolo leggermente intorno al collo sul davanti, che si veda il lato rosso.

Per migliorare l’effetto, si possono usare due fogli di carta colorata, uno nero ed uno rosso, più leggeri del cartoncino, e ritagliare due mantelli identici da sovrapporre ed incollare, in questo modo il contrasto fra nero e rosso è più marcato, e si può “giocare” con la colla per dare una forma più mossa al mantello e simulare le pieghe della stoffa.

E’ ancora una minifig?

Permettetemi infine di fare il purista.

Lego Diablo 3 Angel Tyrael

Guardate la foto sopra. La figura è bellissima, naturalmente, ed estremamente curata. Ma può ancora essere classificata come una minifig LEGO, visto che conserva ben poco della struttura e del disegno originali?

Cosa ne pensi? Puoi dire la tua anche nel nostro Forum