RomaBrick, la squadra di Roma dei mattoncini

Sembra giusto.
C’è la squadra di calcio, la squadra di pallavolo, la squadra di pallacanestro…

…e la squadra dei mattoncini!

Io non sono stato qui dal principio, da quando RomaBrick era un gruppo di pochi elementi, da quando organizzare grandi manifestazioni era un sogno ad occhi aperti di alcuni. Purtroppo sono arrivato solamente dopo, richiamato anche io come una falena alla luce, o al brick luminoso che dir si voglia.

I primi eventi erano chiusi al pubblico, su invito tra pochi AFOL che si conoscevano più o meno bene tra loro. Erano poco più di una festicciola tra amici, in cui ognuno portava qualcosa da esporre, si facevano foto e si chiacchierava tra persone con la stessa passione.

Non si direbbe, dato che ora ai nostri eventi abbiamo contato visitatori con 5 cifre!

Tra di noi ci sono fotografi, architetti, ingegneri, dottori in lettere, gente con diversissime competenze, eppure siamo tutti uniti sotto un’unica bandiera!

Un tempo ero da una parte della barricata, ora sono dall’altra, ora anche il mio diorama fa parte di quelli esposti ed è per me un moto di orgoglio.

Nella vita lavoriamo, ci impegniamo per portare a casa soldi, per accudire le nostre famiglie, per permetterci qualche sfizio, per la nostra esistenza.
Ma quello che facciamo nel tempo libero è quello che ci caratterizza, che ci rende unici, che ci fa scoprire il nostro vero io.
E’ importante per me, come per tutti i membri di RomaBrick, dare libero sfogo alla fantasia, così come un poeta compone i suoi versi, così noi assembliamo mattoncini per lo stupore dei bambini. Perché è tramite quelle luci negli occhi che noi possiamo tornare indietro nel tempo a quando magari la vita riservava una sorpresa dietro ogni angolo.

Ma non è detto che le sorprese siano finite anche per noi adulti.
Volete scoprirlo?

Venite a Porto San Giorgio.
6, 7, 8 Dicembre.
Vi aspettiamo.

Cosa ne pensi? Puoi dire la tua anche nel nostro Forum