La Guerra dei Cloni

Ultimamente, quello di cui andrò a parlare è un tema molto caldo tra gli AFOL.
Il mercato cinese sta infatti facendo piombare sull’occidente una serie di prodotti clonati. Si tratta dei set LEGO tali e quali, senza il logo LEGO sui mattoncini, con altre marche, a prezzi molto inferiori, alcuni con qualità pressoché identica, approfittando del fatto che in Cina le leggi sul copyright non hanno alcun effetto.

Tralasciando le considerazioni etiche personali, quello che è successo però ad un AFOL italiano, Fabio Piredda, come riportato su questo post di LEGO Star Wars Addicted ha del clamoroso. Il set che vedete in foto è infatti stato comprato su Amazon (venditore di terze parti, non direttamente Amazon), e poi rimborsato, perché clone cinese dei set originali. La cosa grave stavolta è, come vedete sulla foto, c’è chiaramente il marchio LEGO e quello DISNEY, pur parlando di un prodotto clone. 14199416_872462759555235_5535034054324548573_n

In buona sostanza, oggi c’è il rischio, volendo comprare un prodotto originale, di trovarsi un prodotto contraffatto persino comprando su Amazon!

Il mio personale consiglio è di stare molto attenti e di chiedere immediatamente un rimborso se ci si rende conto di avere per le mani un prodotto del genere avendone ordinato uno originale. Questo va a monte di qualsiasi considerazione sul se sia giusto o meno acquistare prodotti clonati, compatibili, etc.

Shintaku

4 pensieri su “La Guerra dei Cloni

Cosa ne pensi? Puoi dire la tua anche nel nostro Forum