Le persone

Domenico (alias f_random), classe 1970, architetto. Appassionato di LEGO e di fotografia, è tra i fondatori dell’Associazione Culturale di Promozione Sociale ItLUG di cui ne ha disegnato il logo, colleziona Technic ed è l’autore dei mosaici di RomaBrick e soprattutto non butta le scatole di LEGO una volta aperte!

Marcello (alias Trainspotting), classe 1973, architetto e padre di 2 bimbe, costruttore dal 1977, ossia da quando mio padre rientrò la sera con una Thatcher Perkins Locomotive – 396, ancora nella mia vetrina; mai entrato – con orgoglio – nella “dark age”, è per questo che ho tutti i set più belli degli ultimo 30 anni!
Al servizio di Romabrick (come progettista e pianificatore di layout e diorami per i nostri eventi) da quando, per caso, incontrai uno degli allora pochi ragazzi romani desiderosi di elevare il concetto di “giocare e costruire insieme”; il tutto quando non progetto e costruisco modular building.
Temi preferiti: city e treni (manco a dirlo) ma anche technic e architecture

Jody (alias Shintaku), classe 1979, di Roma, ingegnere informatico, sviluppatore software con l’hobby della scrittura, del videogioco e del gioco di ruolo, appassionato lego dai primissimi anni 80. Dopo aver navigato il tema city, le navi sono salpate per il tema Pirate, di cui ho tutti i set usciti in Italia. Alla fine sono approdate sui temi castle/fantasy, ma non si sa mai cosa può venire in mente! Si vanta di possedere una mastodontica collezione di Minifigures, stimata intorno alle 5000 unità, che non ha mai smesso di collezionare neanche durante la sua Dark Age. Do not mess with this guy!

Massimiliano (alias dogens, ma per quelli di RomaBrick è conosciuto come Il Master) classe 72, di Roma, “cosa faccio quando non nuoto…. mi alleno e ce la metto tutta” Leghista da sempre il mio tema preferito …uhmmm ci devo pensare ahhh si lo so forse lo spazio!! spaceship! spaceship! spaceship!, mi piace anche il technic tra gli altri temi non ho una vera e propria preferenza, ma non chiedetemi mai di costruire qualcosa della città, la dark age!?! cos’è una malattia esantematica … mai avuta ma si attacca? faccio un sacco di cose durante la giornata ma quel poco tempo che mi rimane lo dedico tutto ai miei amati mattoncini .. chissa forse un giorno farò anch’io una bella MOC come i mei amici

Marco Cancellieri (alias er khanc), 30 anni, romano. Come tanti altri abbandona i mattoncini con l’inizio dell’adolescenza, per riprenderli in mano nel 2007 con l’intenzione di completare i set della propria infanzia. Da allora è un escalation, nel 2009 espone per la prima volta in un evento ItLUG con una creazione propria e da allora diventa una presenza fissa nei principali eventi italiani, con annuali puntate (ormai 4) al Lego Fan Weekend di Skaerbaek. Le sue moc sono in tema Castle, Harry Potter e City, ma non pone limiti all’inventiva.

Giovanni (alias LegoAmaryl), classe 1982, messinese, ingegnere elettronico. Della sua infanzia ha conservato le passioni per i fumetti Disney e per le costruzioni LEGO. Nonostante la sua predilezione per i romanzi e le serie tv di fantascienza, quando si tratta di mattoncini preferisce mantenere i piedi per terra con il tema City. Conserva gelosamente il libro delle idee 7777, consumato e spiegazzato per le ore che ha passato a sfogliarlo da piccolo sognando di realizzare i layout ferroviari in esso contenuti.

Jonathan (alias Tristan), classe 1985, romano, sviluppatore software. Ricevette il primo set LEGO alla veneranda età di 3 anni. All’inizio il suo interesse svariava tra il City, Spazio e Castle. Dopo una lunga dark age torna a costruire nel 2010 grazie alla conoscenza di Bricklink. Con l’aiuto di er_khanc entra nel gruppo organizzativo di quel gruppo che sarebbe diventato RomaBrick assumendo la carica di Ambassador una volta riconosciuto come LUG. Non salta un evento nazionale da 3 anni e vanta due presenze al Lego Fan Weekend di Skaerbaek. Diventato mastro costruttore di castelli ( Winterfell tra le sue creazioni ) coordina insieme a er_khanc il diorama medievale.

Federico (alias Lotti), classe 1986, entro a far parte di RomaBrick insieme a Jody, grazie a Marco e Jonathan. Appassionato di Lego fin dalla tenera età, ricordo ancora il Natale più bello fu quando ricevetti come regalo il Metroliner (4558) insieme alla Club Car (4547).
Con l’adolescenza e il liceo accantono i mattoncini ed entro nella mia Dark Age per poi uscirne vittorioso nel 2007 a bordo del Millennium Falcon UCS.
Amo tutti i temi ma i miei preferiti rimangono sempre Medioevo e Spazio. (foto di Domenico Franco)

Mario (alias Bricks’n’Space), classe 1964, romano. Entrato nella “dark age” a 23 anni a seguito della distruzione della propria collezione di mattoncini, si risveglia insieme alla consorte quando nel 2008 comprano una scatolina da pochi euro con la scusa del figlio. Da qui alla visita all’evento di Latina 2012, l’entrata in ItLUG e RomaBrick, fino alla completa resa alla magia dei mattoncini il passo è brevissimo. Informatico per necessità, geek per passione, aspira a diventare Mastro Costruttore.